VISIONI ALTRE 2018

VISIONI ALTRE 2018
a cura di
Adolfina de Stefani e Luciana Zabarella

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

VISIONI ALTRE e’ un progetto di ricerca ideato e curato da Adolfina de Stefani e Luciana Zabarella artiste e curatrici focalizzato sull’indagine e sulla documentazione del rapporto tra arte e vita, tra finzione e realtà, tra artista e spazio interno.

VISIONI ALTRE vuole aprire il luogo espositivo alla città e consentire alla città di ritrovare all’interno del luogo espositivo la naturale estensione della propria identità, lasciandosi contaminare dalle forme umane e naturali che sussistono pure e incontaminate esternamente ai circuiti artistici, in attesa di essere intercettate, esplorate, analizzate, discusse ed esposte.

VISIONE ALTRE vuole infatti instaurare scambi logici e significativi tra differenti registri culturali, quello alto dell’icona dell’arte e quello basso dell’immagine reale prima della sua trasformazione e consacrazione iconica, svuotando entrambi i linguaggi delle proprie autoreferenzialità per inserirli in un percorso comunicativo fluido e spontaneo in cui differenti organismi vitali – azioni e idee – intuiscono e intercettano nuovi principi relazionali, nuovi contesti espositivi e nuove forme di convivenza.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Obiettivo delle curatrici, è dunque riuscire a sviluppare il progetto, dando vita a una attiva e fattiva collaborazione con il Comune di Spinea proponendo, nel corso dell’anno 2018, un ciclo di appuntamenti culturali di grande richiamo attraverso una programmazione di eventi artistici.

Gli argomenti da approfondire saranno legati ai temi della contemporaneità e il dato artistico servirà da pretesto per parlare di cultura del contemporaneo, architettura e urbanistica, ecologia, società, storia contemporanea, economia, rapporti sociali. Per il 2018 viene proposto il tema dell’8 marzo giornata della donna e per il 25 novembre sulla violenza della donna.