Palmi Latino

“Nascondi chi sono, e aiutami a trovare la maschera più adatta alle mie intenzioni.” WILLIAM SHAKESPEARE.

Palmi Latino, nata a Catania nel 1987, vive e lavora a Milano, si laurea presso l’Accademia di Belle Arti di Brera nella sezione scultura nel 2012. Dal 2013 gestisce e organizza laboratori di scultura per adulti e bambini presso il proprio atelier ArtesulTetto e insegna Scultura presso il Liceo Artistico Statale di Milano.

Le opere nascono tra lo scenario dell’isola di Vendicari in Sicilia, (dove sono stati raccolti gran parte dei materiali ), e le aree di produzione artistica tra Venezia e Milano.
 Gli oggetti risultanti da tale operazione non sono degli artefatti, ma nascono come riti, mescolando i tessuti sottratti a luoghi e persone, poi strappati, intrecciati e cuciti tra loro, vengono sottoposti a un processo artificiale di indurimento creato in studio. In alcuni lavori i tessuti vengono inglobati dalla cera che, successivamente, viene sigillata dentro il plexiglass trasparente come una reliquia.

La scelta nell’utilizzo della cera, oltre ad essere recuperata da funzioni religiose, scava nella storia delle tavolette cerate del Medioevo, che si utilizzavano per la realizzazione della documentazione, ed erano solitamente riunite in dittici, con il testo in duplice redazione, ossia incise solo nella parte interna, poi sovrapposte l’una all’altra e sigillate.

I colori delle sete, delle organze e del cotone, si accendono come il calore della cera, che rimane inglobata nel plexiglass; i materiali si sono uniti in un unico flusso di significazione.

L’artista utilizza la cera, materiale viscoso e malleabile per eccellenza, adatta alle sue creazioni, in grado di restituire i dettagli delicati e far spiccare i colori. L’artista sperimenta tecniche come l’indurimento di tessuti per creare forme tridimensionali amorfe o totem dai cromatismi vivaci.

Palmi-Latino-1
Carnevale a Venezia, tessuto, plexiglass, led,30cmx 20cm