Manù Brunello

Il percorso creativo dell’artista si snoda attraverso suggestioni legate alla moda ed al costume della tradizione veneziana, contaminate dalle influenze che mercanti e viaggiatori hanno donato alla città.

I costanti riferimenti ai pregiati tessuti ed ai leggeri merletti, reinterpretati e trasformati dall’artista fino a diventare assolutamente unici, sono il prezioso risultato impresso sulle tele della ricerca costante, minuziosa ed appassionata nata dall’esperienza maturata nel campo della gioielleria artigianale.

Gli abiti, decontestualizzati, depurati dai corpi, assumono un’entità esclusiva, diventano narrazione, tra le pieghe e le ombre, assumono il ricordo del corpo che li ha indossati, raccontano le fragranze di giovani donne, di soldati sfiniti che slacciano i primi tre bottoni della divisa, di uomini con un cappotto prezioso di ritorno da un lungo viaggio, tutti raccontano.

Tutti raccontano di feste danzanti, di ricevimenti di gala, attraverso il sapiente gioco di sfumature, di utilizzo di tecniche miste, di spessori e rilievi; talvolta si percepisce un sottile velo di tristezza e malinconia nella cupezza dei colori dei fondi, ma ogni dipinto è caratterizzato dall’attenzione e dalla cura del particolare che mai rischia di essere banale o monotono. Tutti conservano lo spirito dell’artista, che in ogni dipinto offre un nuovo pezzo della propria anima.