Antonina Tornello

Il tratto essenziale nell’opera dell’artista conferisce un carattere minimale in una continua dialettica tra presenza e assenza. La rappresentazione di profilo garantisce l’anonimato dei volti che somigliano a maschere e sembrano incarnare la difficoltà dell’uomo moderno nell’assumere un’identità in un mondo che ha ormai superato la dicotomia reale/virtuale ma anche il bisogno di essenzialità in una società sempre più complessa. Il tratto rosso rompe gli schemi per scomporre lo sguardo in un’altra prospettiva mentre l’autografo dell’autrice, che troviamo in ogni sua opera, riesce a comunicare allo stesso tempo una sensazione di ripetitività unita ad una forte originalità.

The essential trait of the artist’s work confers a minimal character in a continuous dialectic between presence and absence. The representation of profile guarantees the anonymity of the faces that resemble masks that seem to embody the difficulty of modern man in assuming an identity in a world that has by now overcome the real / virtual dichotomy but also the need for essentiality in a society increasingly complex. The red line overcome the patterns to break the gaze into another perspective while the author’s autograph, which we find in each of her works, manages to communicate at the same time a feeling of repetition combined with a strong originality.

PROFILI | Matita su tela | cm 30x30 | 2019
PROFILI | Matita su tela | cm 30x30 | 2019
PROFILI | Matita su tela | cm 30x30 | 2019